Le ricette per una pelle al top, anche con il freddo

Le ricette per una pelle al top, anche con il freddo

Come ogni anno, ritorna la stagione fredda: la pelle è la prima a risentirne, perché è la barriera che protegge il nostro corpo, separandolo dal mondo esterno. Le cose utili da non far mancare in dispensa? Miele, latte, yogurt… non solo da mangiare a colazione, ma anche per fare dellemaschere! Grazie alle proprietà rigeneranti gli oli naturali ti aiutano a nutrire l’epidermide con dolcezza. Ecco le strategie da seguire quotidianamente in inverno. STRATEGIA CONTRO IL FREDDO – Dopo una giornata di freddo intenso è facile tornare a casa e scoprire di avere la pelle dolorante, piena di tagli e abrasioni dovute a vento e basse temperature. Ecco allora una strategia lampo: in una ciotola versa qualche cucchiaio di miele e aggiungi yogurt o latte in modo da stemperare. Puoi applicare questo composto su viso e corpo, meglio se direttamente nella doccia (eviterai di sporcare in giro!). La pelle avrà un sollievo immediato. MERENDA PER LA PELLE – Noci, nocciole, mandorle e noci brasiliane sono ricche di di Omega Tre e sali minerali: combattono l’invecchiamento e aiutano la salute della pelle, ecco perché mangiarle con regolarità andrà a beneficio di tutto l’organismo. Aggiungi un cucchiaio di semi (lino, girasole, papavero, sesamo) nello yogurt, altamente idratante, per una colazione o una merenda al top da gustare con tanta frutta o un centrifugato. E il gioco è fatto! IL POTERE DELLE API – Il miele è un antibiotico naturale dalle proprietà antibatteriche e sedative. È inoltre particolarmente consigliato durante l’infanzia perché aiuta il fissaggio dei sali minerali. Scegli un prodotto di qualità: non farlo mai mancare sulla tavola e… sotto la doccia. Oltre...
Ipermelanosi

Ipermelanosi

L’ipermelanosi del viso è piuttosto frequente e si evidenzia maggiormente nei soggetti bruni. Hanno un importante ruolo i fattori endocrini ed alcuni agenti ambientali. Il melasma si osserva in gravidanza e durante la vita feconda può essere legato a disturbi ovarici. Colpisce fronte, guance, labbro superiore e mento e si evidenzia maggiormente dopo l’esposizione al sole. Può essere superficiale (che interessa l’epidermide) e profonda (che interessa il derma). Trattamento ambulatoriale I peeling chimici sono procedure terapeutiche utilizzate in questo studio. Vanno applicati con estrema cautela dopo un primo contatto con il paziente dedicato all’anamnesi e allo studio delle condizioni di base. I peeling sono impiegati per il trattamento del photoaging, dell’acne medio – lieve e delle iperpigmentazioni...
Alimentazione: pollo e tacchino sono ok per gusto e salute

Alimentazione: pollo e tacchino sono ok per gusto e salute

Pubblicato il primo Documento di Consenso sul ruolo delle carni bianche in un’alimentazione sana ed equilibrata. Profilo nutrizionale favorevole ed effetti neutri, e protettivi, nei confronti di alcune delle patologie più diffuse. Apporto di proteine “nobili” di elevato valore biologico, specifiche vitamine tra cui quelle del gruppo B, minerali tra cui il ferro, ridotta quantità di grassi totali con prevalenza di mono e polinsaturi. Sono alcune delle caratteristiche che rendono le carni avicole un perfetto alleato per la salute e il benessere fisico ad ogni età, il cui consumo, in un’alimentazione varia ed equilibrata, si associa ad effetti neutri o favorevoli sul rischio delle principali patologie degenerative: come le malattie cardiovascolari, alcuni tipi di tumori e il diabete. Sono queste le conclusioni del primo Documento di Consenso sul ruolo delle carni avicole di Nutrition Foundation of Italy (NFI), coordinato da Andrea Poli e Franca Marangoni con il supporto di esperti nazionali con articolate competenze specialistiche, che sarà pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Food & Nutrition Research (www.foodandnutritionresearch.net). Per la prima volta in Italia un Documento di consenso che riassume i dati più solidi descritti in letteratura in tema di consumi di pollame, salute e benessere. Il documento è stato realizzato anche grazie al contributo diUnaitalia (Unione Filiere Agroalimentari Carni e Uova). Alla elaborazione del documento hanno collaborato alcuni dei principali rappresentanti della comunità clinica e nutrizionale italiana, tra cui Giovanni Corsello, (presidente Società Italiana di Pediatria – SIP), Claudio Cricelli (presidente Società Italiana di Medicina Generale e delle cure Primarie – SIMG), Nicola Ferrara (presidente Società Italiana di Gerontologia e Geriatria – SIGG), Andrea Ghiselli (Dirigente di Ricerca del CRA-NUT), Lucio Lucchin (direttore dell’Unità operativa complessa di dietetica e nutrizione clinica del comprensorio sanitario di Bolzano, già presidente dell’Associazione di...
Impurità: perché colpiscono solo alcune zone del viso?

Impurità: perché colpiscono solo alcune zone del viso?

Avere una pelle troppo grassa non è solo un fastidio estetico: lo sconforto e l’insicurezza che ci affliggono a livello psicologico sono parte integrante del problema. Soprattutto quando si è provato di tutto, ma nessun trattamento sembra funzionare. Alcuni specialisti ritengono che la questione impurità, riguardando solamente certe aree del nostro corpo e in particolare del viso, possa essere risolta con una più approfondita conoscenza di ciò che accade all’interno del nostro organismo. Per questo abbiamo parlato con il dottor Terry Loong, il quale ha condiviso con Cover Media la sua saggezza in fatto di inestetismi. Ecco le zone maggiormente colpite, gli organi a cui «corrispondono», e le raccomandazioni dello specialista su come sbarazzarci di queste impurità una volta per tutte. Fronte Il problema qui può essere causato dalle tossine presenti nell’intestino crasso, la parte più ampia di questo importantissimo organo responsabile della digestione. Combattiamo queste impurità esteriori dall’interno, dunque, consumando alimenti ricchi di antiossidanti, aumentando l’apporto di fibre giornaliero, e seguendo in generale una dieta più alcalina e salutare. Inoltre, integriamo all’alimentazione delle regolari sedute di yoga ed esercizi di respirazione, possibilmente la sera, appena prima di andare a dormire. Naso Il problema di fondo potrebbe partire dal cuore, dalla pressione troppo alta o da una condizione di forte stress. Anche in questo caso, la ricetta per liberarci di brufoli e punti neri risiede nello svolgere un’attività fisica rilassante (yoga, meditazione, stretching), condurre uno stile di vita sano e fare un riposo regolare. Arcata sopraccigliare Le impurità in queste zone dipendono dal fegato. Evitate l’alcol e i cibi troppo grassi, come le fritture. Fate in modo di consumare...
Super abbronzatura con la vitamina C

Super abbronzatura con la vitamina C

Da bere come frullato o da applicare come impacco, la vitamina c riattiva il collagene e nutre la pelle, regalandoti un’abbronzatura sana e durevole. I raggi UVA e UVB e il calore del sole nei mesi torridi dell’estate diminuiscono drasticamente le difese naturali della nostra pelle e causano perdita di idratazione, tono e compattezza dei tessuti. Per prevenire questi danni esiste un rimedio naturale ed efficace: la vitamina C. Indispensabile per la produzione di collagene e fibre di sostegno, la vitamina C non può essere prodotta direttamente dal nostro corpo ma deve essere introdotta tramite il cibo: ecco quindi la necessità di consumare giornalmente frutta e verdura di stagione e possibilmente coltivata e maturata in modo naturale. Soprattutto nel periodo dell’esposizione al sole la vitamina C è dunque parte integrante delle difese cutanee ma purtroppo è molto delicata: se la usiamo sotto forma di crema, aria, luce, calore la ossidano velocemente e quindi la dispersione del principio attivo è notevole e l’apporto risulta minimo, proprio nel momento in cui ne avremmo più bisogno. Per ovviare a questo inconveniente, possiamo agire su due fronti: aumentare l’apporto di vitamina C tramite i cibi e gli integratori che ne sono più ricchi e applicare la vitamina C liofilizzata o in polvere direttamente sulla pelle. Ne è straricco il tè verde! Cominciamo a introdurre nella dieta giornaliera un paio di tazze di tè verde, un ricco concentrato di antiossidanti e vitamina C, e a metà mattino e metà pomeriggio beviamo tisane fredde frullati o centrifugati di frutta e verdura di stagione ed evitiamo l’esposizione al sole nelle ore più calde (tra le 12...
Cinque strategie per combattere il caldo

Cinque strategie per combattere il caldo

I rimedi per contrastare l’afa e sopravvivere col sorriso alle temperature più torride della stagione estiva L’afa non ti lascia respirare? Muoviti lentamente, non lasciarti prendere dalla fretta o dall’ansia, respira con calma e… punta su un abbigliamento strategico. Il magnesio ti aiuta a partire con più energia. Naturalmente idratarsi è fondamentale, ma è importante farlo nel modo giusto. Ecco tutti i consigli che ti aiutano a sopravvivere al caldo. DOCCIA… TIEPIDA – L’acqua eccessivamente fredda della doccia può dare l’effetto opposto e aumentare la sensazione di caldo: meglio regolare la temperatura sul tiepido. Nonostante spesso si tenda a pensare il contrario, sauna e bagno turco sono piacevoli anche durante la stagione più calda; inoltre, contribuiscono a regolare la temperatura. Se hai un pomeriggio libero cogli l’occasione per trascorrere due ore in piscina a nuotare o per una lezione di acquagym: effetto refrigerante garantito. QUANTO BEVI? – Evita di bere in fretta grandi quantità d’acqua. È preferibile tenere un thermos o una piccola borraccia in borsa e idratare l’organismo con regolarità bevendo piccoli sorsi con regolarità nell’arco della giornata. Al bar prima di ordinare una bibita, scegli un bicchiere di acqua frizzante con una fetta di limone: ti aiuterà a soddisfare il senso di sete allontanando tentazioni ricche di zucchero e poco dissetanti. Prepara il tè a casa, senza preparati. Per un’alternativa sana e dissetante ti servono solo due bustine, oppure fiori da acquistare in erboristeria, limone e miele: aggiungi qualche fetta di pesca sul fondo, filtra e conserva il tè fai da te in frigo. AIUTA LA CIRCOLAZIONE – Durante il weekend cammina a lungo in luoghi verdi oppure, ancora meglio, nell’acqua: muoversi attiva il micro circolo, allena il fisico e combatte la sensazione di torpore. Per combattere la stanchezza bevi ogni...
Visit Us On FacebookVisit Us On InstagramVisit Us On Youtube